Pizzo Dosdè, Val di Dentro, Sondrio | Rifugi di Lombardia TORNA AL SITO
Per usufruire di tutte le funzionalità del portale aggiorna Internet Explorer alla versione 9.0 o successive oppure scarica Mozilla Firefox o Google Chrome.
Scialpinismo

Sci alpinismo al Pizzo Dosdè

  • Difficoltà: Escursionista

La gita al pizzo Dosdè è sicuramente la classica del gruppo Dosdè-Viola, infatti, nonostante non presenti grosse difficoltà tecniche, questa ascensione permette di godere di un panorama eccezionale, non solo dalla vetta, ma durante tutto il percorso.

Questo itinerario si presta inoltre a essere percorso sia a piedi durante la stagione estiva, che con gli sci d’alpinismo oppure, con buone condizioni nevose, con le ciaspole, durante la stagione invernale-primaverile. In ogni caso l’ascensione segue la via normale del Pizzo Dosdè, cioè, una volta passato il rifugio, tenendosi sempre sulla destra orografica del torrente Bormina, raggiungere la vedretta di Dosdè, per poi spostarsi verso la vetta passando sotto la barriera rocciosa dei Sassi Rossi.

Una volta in cima si potrà godere di uno dei panorami più belli di tutta l’Alta Valtellina, con lo sguardo dal vicino Saoseo al gruppo del Bernina, dalla Cima Piazzi all’Ortles-Cevedale, dall’Adamello alle Orobie. Il dislivello positivo è di circa 1150 m, con uno sviluppo regolare, senza tratti ripidi.

Nel caso si optasse per la gita estiva la salita risulterebbe abbastanza impegnativa in quanto l’itinerario procede, specialmente nella seconda metà, su petraie e morene glaciali. Con la neve invece la discesa, con buone condizioni di innevamento, saprà sicuramente ripagare gli sforzi della salita.

 

 

Dislivello complessivo

1150 m

Inizia l’avventura Informazioni utili per affrontare l’escursione proposta

Ti potrebbe interessare…

Ecco altri itinerari vicini a quello scelto