TORNA AL SITO
Per usufruire di tutte le funzionalità del portale aggiorna Internet Explorer alla versione 9.0 o successive oppure scarica Mozilla Firefox o Google Chrome.
Ciaspolate

Escursione invernale, per tutti, al Passo San Marco

  • Durata complessiva: 4:00
  • Difficoltà: Escursionistico WT2

Il Passo San Marco, è stato nei secoli un importante valico tra la val Brembana e la Valtellina. Durante l’inverno la strada che lo attraversa è chiusa e innevata, un’ottima occasione per salire al passo con le Ciaspole lungo un facile percorso. L’itinerario percorre il tratto più elevato della Via Priula che collegava Bergamo a Morbegno.

 

A seconda dell’innevamento si lascia l’auto alla Madonna della Neve, subito sorpassato l’abitato di Mezzoldo, oppure al 9° tornante della strada che conduce al passo. L’itinerario è molto semplice e sempre battuto dalla motoslitte che salgono al Rifugio Passo San Marco 2000. Nonostante sia molto accessibile bisogna evitare questo itinerario dopo le nevicate o forte rialzo termico con pericolo valanghe elevato in quanto i tornanti della strada sono spesso interessati da fenomeni valanghivi sia prima che dopo il rifugio (consultate attentamente il bollettino prima di partire o chiamate il rifugio per informazioni più dettagliate).

Partiti dal parcheggio si risale seguendo la pista battuta dalla motoslitta, che ricalca la sede della strada statale che porta al passo. Dopo circa 40 minuti di salita l’itinerario esce dal bosco e offre un panorama molto ampio sulla testata della Val Brembana. La vista spazia dal Monte Pegherolo al Ponteranica fino al Rifugio San Marco 2000 poco più in alto. Superati due brevi tornanti si giunge al rifugio situato in un luogo davvero panoramico e selvaggio in questa stagione.

Dal rifugio a 1830m, se non siete stanchi, potere continuare la salita, sempre seguendo la strada oppure tagliando un tornante subito sopra il rifugio (tagliare il tornante è consigliato per evitare un pendio esposto). La strada prosegue sempre in costa con un’eccezionale vista sul Ponteranica e porta in meno di un’ora al passo San Marco a quota 1992m. Dal Passo si gode di una vista a 360° dal Monte Azzarini, il gruppo del Cengalo Badile di fronte e il Ponteranica.

 

Variante al Pizzo delle Segade (per esperti)

Per chi vuole provare qualche emozione può tentare un’ascensione un po’ alpinistica, salendo sulla vicina anti-cima del Pizzo delle Segade, dove sorge una croce a 2173m. L’itinerario si svolge in cresta e possono essere necessari i ramponi oltre una buona tecnica, oltre manto nevoso stabile. (La cima è segnalata dai cartelli sul passo a destra proveniendo dalla Val Brembana.

 

Discesa per l’itinerario di salita.

Tempo di percorrenza

2 ore dalla Madonna della Neve al passo. 40minuti al Rifugio San Marco 2000

Dislivello complessivo

Da Madonna delle Neve salita 660m. Variante Pizzo delle Segade 790m (DIFF WT4)

Inizia l’avventura Informazioni utili per affrontare l’escursione proposta

Ti potrebbe interessare…

Ecco altri itinerari vicini a quello scelto