TORNA AL SITO
Per usufruire di tutte le funzionalità del portale aggiorna Internet Explorer alla versione 9.0 o successive oppure scarica Mozilla Firefox o Google Chrome.
Ciaspolate

Ai laghi della Casera, un ciaspolata panoramica sulla Valtellina

  • Durata complessiva: Tempi: 2 ore c.a. + 30min per la variante alla Baita del Scüch
  • Difficoltà: Escursionistico WT2

Da San Salvatore una facile escursione da primavera all’autunno alla scoperta dei graziosi laghi della Casera sotto il Pizzo Meriggio.

Per arrivare alla frazione San Salvatore da Lecco si lascia la statale 56 seguendo le indicazioni per Albosaggia il primo svincolo della tangenziale di Sondrio.
La strada è molto stretta, salendo dopo la chiesetta di San Antonio è consigliato l’uso di un fuoristrada o auto tipo la “vecchia Panda”.
Se non ha nevicato abbondantemente, si può lasciare l’auto nei pressi di San Salvatore e si risale a piedi o già con gli sci o le ciaspole lungo la strada portandosi alla frazione.
San Salvatore è un antico borgo, il primo insediamento risale all’anno 1000 e nella chiesa, ancora oggi, è visibile un ossario. La valle del Livrio è conosciuta fin dall’antichità come via di comunicazione tra la valle Brembana e la Valtellina attraverso il passo Publino. Gli abitanti della bergamasca portavano i propri defunti a San Salvatore, zona già cristianizzata e lontana dalla presenza dei pagani.
In tempi più recenti la valle era utilizzata come fonte di legname per alimentare i forni in cui si fondeva il ferro proveniente dalla valle Venina.
Seguendo l’indicazione per i laghi della Casera si procede per tornanti in mezzo ad uno stupendo bosco di abeti dove la neve non manca mai grazie alla favolosa esposizione a Nord.

La salita è semplice e poco ripida e alla fine dei tornanti ci si ritrova a quota 1800m in mezzo ad alcune radure dove si incontrano le prime baite, e molti incroci con altre strade forestali. Una volta arrivati alla prima baita dove ha sede il Rifugio dei Scüch bisogna proseguire verso Nord seguendo la mulattiera che, aggirando un dosso, arriva ad altre baite tra cui c’è il Rifugio Lago Casera (1956m). Poco più in basso sulla destra anche se d’inverno non si può notare, si trova il lago della Casera (1920m).
E’ possibile eseguire un piccolo anello girando dietro il rifugio e percorrendo il sentiero che sale sul dosso precedentemente aggirato; di qui si arriva nei pressi dei laghi delle Zocche (2061m) da dove si può godere della bellissima vista sul Pizzo Meriggio e sulla valle del Livrio.

La discesa si effettua per l’itinerario di salita

 

 

Tempo di percorrenza

Tempi: 2 ore c.a. + 30min per la variante alla Baita del Scüch

Dislivello complessivo

Salita/Discesa: 650m

Inizia l’avventura Informazioni utili per affrontare l’escursione proposta

Ti potrebbe interessare…

Ecco altri itinerari vicini a quello scelto